Teens, musei e approccio Peer-to-Peer: le esperienze di Palazzo Grassi Teens e Habitacio1418.

C’è una domanda forte e chiara che sempre ritorna tra chi lavora nei musei: “Perché i giovani li frequentano poco?”. Se proviamo però a cambiare il punto di vista, la questione può diventare un’altra: “Cosa i musei e i giovani insieme possono fare perché i primi siano più inclusivi, fino a diventare un autentico luogo di crescita?”.

Read more

Come costruire una strategia digitale integrata: un corso di Social Media Marketing per la cultura

12010527_1016949484996522_5361113253039442290_o

In molti ci contattano per chiedere indicazioni riguardo a corsi di approfondimento nel campo dei social media e della comunicazione web dedicata alla cultura: dopo aver spesso fornito i riferimenti di Fondazione Fitzcarraldo, siamo felici di poter dire che nel prossimo corso ci saremo anche noi!

Read more

La voce digitale dei musei italiani: Digital Think-In al MAXXI di Roma

digital think-in maxxi roma

C’è una cosa che ci piace dei musei italiani: sono sempre in grado di stupirci. E tra le tante, belle novità nell’ambito del digitale applicato alla cultura, c’è anche il museo italiano che si rimbocca le maniche e, insieme a mostre, eventi e a un nuovo sito web, organizza la prima versione interamente nostrana di una conferenza sul tema.  Read more

Comunicare il museo su smartphone: il sito mobile del MoMA

Dal 21 aprile 2015, Google ha ufficialmente rilasciato un update all’algoritmo che regola il ranking delle pagine web, premiando la visibilità dei siti mobile friendly. La decisione del colosso americano è basata sull’osservazione che il 60% del traffico online arriva oggi da dispositivi mobile, e sceglie di avvantaggiare i siti in grado di offrire un’esperienza utente adeguata a chi avvia ricerche da smartphone o tablet.

Ma cosa significa questo per i musei? Come sono cambiate e stanno ancora cambiando le dinamiche di user experience online? Quali regole di base possono seguire gli enti culturali che vogliono tenersi “al passo con i tempi” e fare scelte orientate alle esigenze digitali del pubblico Read more

#MuseumWeek: pro e contro secondo i professionisti dei musei italiani

logo museum week

Come tutti gli appassionati di musei e web ben sanno, si è appena conclusa l’edizione 2015 di MuseumWeek, l’evento “dei musei su Twitter” per eccellenza, che, dal 23 al 29 marzo, ha visto le istituzioni culturali di tutto il mondo partecipare in gran numero e con un ancor più grande numero di tweet e interazioni (stando alle statistiche diffuse dagli organizzatori, si è raggiunta quota 180.105 tweet originali, con più di 423,000 retweet).

Dall’architettura ai souvenir, dai selfie al behind the scenes, passando per le attività riservate alle famiglie e per i fiori all’occhiello delle collezioni, i sette temi scelti per questa edizione di MuseumWeek non hanno tralasciato nulla, fornendo ai musei ampie opportunità di condivisione di contenuti di tipo diverso e – ed è quel che più conta – creando un’occasione unica di interazione tra enti culturali, utenti, visitatori e altre istituzioni.

Read more

Micromecenatismo 2.0: ovvero il crowdfunding per le istituzioni museali in 5 mosse

CROWDFUNDING

Ancora crowdfunding e perché? Questo termine, come altri legati al digitale in ambito culturale, rischia di diventare la classica “buzzword”, la parola magica che si crede possa rappresentare una soluzione per i problemi economici delle istituzioni culturali, che sempre di più sono alla ricerca di nuove forme di finanziamento per supportare programmi e progetti.

Read more