“Il pubblico online vale tanto quanto quello reale”: riflessioni e strategie sul blogging museale

14045819341_defeb077c3_o

Dopo aver cercato di capire quali siano le tendenze nel panorama italiano del blogging museale, per il nostro secondo appuntamento siamo andati oltreoceano per approfondire ulteriormente la tematica.

Questa volta però abbiamo deciso di rivolgerci a due personalità eminenti nel settore del blogging museale internazionale che ricoprono posizioni completamente diverse l’una dall’altra: la prima lavora per una grandissima istituzione americana, la seconda è una blogger australiana molto conosciuta, che si è imbarcata in un’avventura museale epica e con una grande formazione professionale sui musei.

Read more

I blog museali: le tendenze nel panorama italiano

971678700_645b6744d6_o

Spesso abbiamo parlato delle piattaforme di blogging come importanti strumenti di approfondimento e supporto alla comunicazione non istituzionale di un museo o di un ente culturale, in cui si possono trattare tematiche che difficilmente rientrerebbero nella programmazione istituzionale e di come sia importante avere una content strategy organica e coerente in tutte le sue parti.

Ora però ci siamo chiesti come un museo possa gestire un blog, quale figura professionale dovrebbe gestirlo, quali contenuti dovrebbe contenere il blog di un museo, come si inserisce la gestione del blog nel flusso lavorativo di un museo e – in definitiva – se convenga ad un museo avere un blog. Read more

Storytelling, Social Media ed Engagement: la ricetta vincente dell’Horniman Museum & Gardens

4Al giorno d’oggi, Frederick John Horniman sarebbe stato definito senza mezzi termini un accumulatore seriale. Da mercante di tè arricchito, solito ai viaggi e all’incontro con nuove culture, si è trasformato in un collezionista compulsivo di qualsiasi cosa gli capitasse a tiro, di qualunque Paese del mondo visitasse.

Quando il signor Horniman realizzò di essersi fatto prendere leggermente la mano, nel 1890 decise di organizzare le sue immense collezioni all’interno della sua casa e di aprirla al pubblico per renderla visitabile.

Read more

Social Media Strategy per i musei secondo Mar Dixon: “Non aspettate che tutto sia perfetto”

4Sicuramente la maggior parte di voi conosce – o avrà sentito parlare – di MuseumMix UK, Teens in Museums, Museum Camp, Culture Themes oppure avrà partecipato ed utilizzato gli hashtag #AskACurator e #MuseumWeek. Bene, dietro l’ideazione e la cura di tutti questi progetti, c’è una sola persona: Mar Dixon.

Mar affronta quotidianamente alcune delle tematiche e delle tendenze più pressanti nel settore museale: dallo sviluppo professionale all’innovazione, dall’uso dei social media e della comunicazione digitale alle riflessioni sul meaning making nei musei. Chi meglio di lei per parlare di strategia e per delineare dove i musei possono andare?

Read more

“Il museo mi contatta su Instagram!” L’esperienza di un’italiana al DDR di Berlino

2Il museo della Repubblica Democratica Tedesca – Deutsche Demokratische Republik (DDR) – di Berlino è uno dei musei più visitati della città e vanta circa 500.000 visitatori all’anno.

Quando si dice che la prima impressione è quella che conta, spesso si sbaglia ma questo non è il caso del DDR Museum. Fin dalle prime righe di presentazione, viene definito un museo interattivo, in cui la storia prende vita attraverso i visitatori e le loro esperienze.

Read more

Quando il pubblico rielabora le collezioni: le strategie digitali del Rijksmuseum

Immagine5Anche se non li dimostra per nulla, il Rijksmuseum di Amsterdam ha la bellezza di 214 anni. Certo, ha dovuto subire dei consistenti interventi di maquillage architettonico e strutturale per portarsi così bene i suoi due secoli di storia.

Fin dalla sua prima apertura, il museo olandese d’arte e di storia ha sempre inseguito la modernità, ha cercato sempre di tenere il passo con le più svariate tendenze: architettoniche, culturali, museologiche e museografiche. D’altronde come dimenticare il favoloso video che ha prodotto (insieme agli sponsor) poco prima della riapertura nell’aprile del 2013?

Read more