Metriche ovunque! Quali sono quelle giuste per social media e sito web di un museo?

4343794386_124a6f2e3b_o

In ambito web – ma anche nelle interviste di #svegliamuseo – si sente sempre molto parlare dell’importanza di misurare la propria performance online, di usare metriche, analytics e tecniche di evaluation per social media e siti internet. Ma a cosa ci si riferisce di preciso? Quanti e quali sono i parametri che possiamo usare per la misurazione delle nostre performance sul web? Come si stabilisce una relazione tra obiettivi, risultati e grado di soddisfazione raggiunta? Quali dati sono effettivamente in grado di costituire un “so what” efficace sulla nostra attività online?

Svegliamuseo On Air si è già occupato in passato di evaluation, quando Alex Espinós ci ha raccontato come usare Google Analytics e altre piattaforme di analisi dei risultati. Questa volta, però, cerchiamo di fare un passo indietro e di capire meglio il processo che porta alla scelta di verificare la propria performance online: quali obiettivi sono misurabili, quali dati danno risposte significative in relazione a questi obiettivi, che tipo di metriche esistono e quali sono quelle che possono rispondere meglio alle esigenze di un museo online.

Per avventurarci in un territorio così irto di difficoltà, numeri e “paroloni difficili”, abbiamo chiesto l’aiuto di una coppia d’assi nell’ambito dell’evaluation museale online. Saranno con noi Brian Alpert, Web Analytics & Search Engine Marketing (SEM) Analyst per lo Smithsonian Institution di Washington, e Elena Villaespesa, Digital Analyst della Tate di Londra, nonché autrice di un blog dall’appropriatissimo titolo Arts & Metrics.

L’appuntamento è per giovedì 11 dicembre alle ore 19 sul canale YouTube di Svegliamuseo On Air. Scriveteci o twittate con noi: aspettiamo le vostre domande!

Il video con gli interventi di Brian e Elena si trova qui!