Raccontare il museo #3: chi l’ha fatto (bene) e come

photo credit: Local Studies NSW via photopin cc

Nei post precedenti abbiamo cercato di capire cos’è lo storytelling e quali sono alcuni degli ingredienti che possono aiutarci a raccontare nel miglior modo una storia.

Ora proviamo ad analizzare dei casi in cui musei più o meno rinomati sono riusciti a portare avanti una buona azione di storytelling. È bene ricordare che in questi casi non c’è un principio assoluto generale: ogni istituzione ha valutato lo specifico contesto in cui opera e ha elaborato una strategia di engagement mirata. Altrettanto ovvio è che questi sono solo alcuni dei tanti esempi che potevano essere presi in considerazione e invito tutti coloro che ne conoscono altri a segnalarli nei commenti.

Read more

Raccontare il museo #2: quali sono gli ingredienti per una storia accattivante?

13064138253_009010e4ae_bVi siete fatti un’idea più chiara di cosa possiamo fare con lo storytelling e cosa intendiamo quando ne parliamo?

Se ne volete approfittare per un ‘ripassino’, fate un passo indietro e date un’occhiata al post precedente.

Ora cerchiamo di capire quali sono gli ingredienti per creare e raccontare una storia che emerga nel mare magnum della nostra cosiddetta era digitale.

Read more

Raccontare il museo #1: cos’è lo storytelling

photo credit: Choconancy1 via photopin cc

Voi ancora non lo sapete, ma avete sperimentato lo storytelling molto prima di imparare a scrivere. Non ci credete?

“C’era una volta, tanto tempo fa…”, cosa vi ricorda?

L’inizio di una fiaba, di un racconto fantastico, di una storia – appunto. La persona che vi stava raccontando quella storia stava facendo una magica azione di storytelling (riuscivate ad addormentarvi prima di aver ascoltato tutta la storia? Io assolutamente no).

Read more

Pinterest: quando il museo parla con le board

7066410885_f0f9e5ee5d_b

Pinterest – lo dice la parola stessa – è una bacheca virtuale (dal verbo inglese “to pin” = appuntare, fissare con una puntina) che permette di condividere le cose che ci piacciono (“interest”) trovate in giro per il web.

Pinterest è quindi un social network basato sulla condivisione di immagini che consente agli utenti di catalogare passioni e interessi. Entrare in Pinterest equivale a intraprendere un viaggio in un mondo ispirazionale, dove le persone si raccontano attraverso le immagini, lasciando poco spazio alle parole (per maggiori informazioni, v. qui).

Read more

I musei del Montefeltro e le tendenze nazionali e internazionali. Quando la visita è virtuale: #svegliamuseo

SONY DSC

“Mettersi nei panni di un turista durante le cantine a Sant’Angelo in Vado, la festa della castagna a Lunano o la fiera del tartufo in Acqualagna. Una volta che si è mangiato e bevuto, che si fa? Ci sono musei in zona da visitare? Sì ci sono. Ma le informazioni su internet si trovano? E le pagine Facebook?”

Un articolo di approfondimento sui musei del territorio e la comunicazione online, con tanto di intervista a Federica su #svegliamuseo!

http://www.urbinoeilmontefeltro.eu/i-musei-del-montefeltro-e-le-tendenze-nazionali-e-internazionali-quando-la-visita-e-virtuale-svegliamuseo/

[segnalazione di @Fedi_reds]

Spot da museo

img500x570_Movies_Minifig_Right

L’interessantissima riflessione di Annamaria Testa per Internazionale sul tema della comunicazione museale.

“Cosa vi viene in mente se dico “pubblicità per i musei”? Al massimo, temo, qualche manifesto noioso con il titolo di una mostra, una foto un po’ così e troppi testi scritti in caratteri troppo piccoli. Si può fare di meglio?”

http://www.internazionale.it/opinioni/annamaria-testa/2013/05/06/spot-da-museo/

[segnalazione di @cioschi]