Il LACMA è su Snapchat – ma cos’è Snapchat?

snapchat-brat

In questi giorni è tutto un gran parlare di Snapchat in ambito museale. E voi direte “Fermi tutti. Abbiamo appena letto centinaia di pagine dell’ebook di #svegliamuseo e questo Snapchat non compare da nessuna parte! Di cosa state parlando?” E avete ragione. Snapchat non è stato inserito nella disamina dei singoli canali social del nostro ebook ed è, anzi, un social network che è ancora alquanto sconosciuto in Italia, soprattutto se avete più di 18 anni.

Ma il mese scorso il LACMA di Los Angeles ha aperto un profilo su questa piattaforma e ha scoperchiato il famoso vaso di Pandora.

Read more

Il Museo della Scienza Leonardo da Vinci: l’attività online porta sempre introito economico

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Circa un mese fa siamo andati a scambiare due chiacchiere con Paolo Cavallotti, responsabile Internet e Media interattivi del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano.

Si è trattato di una chiacchierata molto intensa e il risultato è la lunga intervista che segue. Non mi dilungherò a introdurre il Museo e a raccontarvi in quanti incredibili modi questa struttura sia avanti per quanto riguarda il digitale e il web, altrimenti rischio di annoiarvi troppo presto, mentre le risposte di Paolo meritano davvero tutta la vostra attenzione – è stato diretto, onesto e realistico come piace a noi! Speriamo che quello che ha detto piaccia anche a voi e che possa essere un buono spunto per i tanti musei che ancora si dicono “a cosa vuoi che serva un reparto web in un museo”.

Read more

Social media e musei: what’s going on

IMG_2176

Perché social media e musei?

Fin dalla loro nascita in epoca antica, i musei sono stati connotati (anche) dall’esclusività culturale rispetto alla massa della popolazione e dal profilo elitario e “silenzioso” di custodi della nostra civiltà. Le cose sono per forza cambiate nel corso dei secoli e oggi il museo è – cito Wikipedia – “un’istituzione permanente, senza scopo di lucro, al servizio della società e del suo sviluppo. È aperto al pubblico e compie ricerche che riguardano le testimonianze materiali e immateriali dell’umanità e del suo ambiente; le acquisisce, le conserva, le comunica e, soprattutto, le espone a fini di studio, educazione e diletto” (definizione ICOM).

Read more